Obligement - L'Amiga au maximum

Samedi 19 août 2017 - 22:33  

Translate

En De Nl Nl
Es Pt It Nl


Rubriques

 · Accueil
 · A Propos
 · Articles
 · Galeries
 · Glossaire
 · Hit Parade
 · Liens
 · Liste jeux Amiga
 · Quizz
 · Téléchargements
 · Trucs et astuces


Articles

 · Actualité (récente)
 · Actualité (archive)
 · Comparatifs
 · Dossiers
 · Entrevues
 · Matériel (tests)
 · Matériel (bidouilles)
 · Points de vue
 · En pratique
 · Programmation
 · Reportages
 · Tests de jeux
 · Tests de logiciels
 · Tests de compilations
 · Articles divers

 · Articles in english
 · Articles in other languages


Twitter

Suivez-nous sur Twitter




Liens

 · Sites de téléchargements
 · Associations
 · Pages Personnelles
 · Moteurs de recherche
 · Pages de liens
 · Constructeurs matériels
 · Matériel
 · Autres sites de matériel
 · Réparateurs
 · Revendeurs
 · Presse et médias
 · Programmation
 · Développeurs logiciels
 · Logiciels
 · Développeurs de jeux
 · Jeux
 · Autres sites de jeux
 · Scène démo
 · Divers
 · Informatique générale


Jeux Amiga

0, A, B, C, D, E, F,
G, H, I, J, K, L, M,
N, O, P, Q, R, S, T,
U, V, W, X, Y, Z


Trucs et astuces

0, A, B, C, D, E, F,
G, H, I, J, K, L, M,
N, O, P, Q, R, S, T,
U, V, W, X, Y, Z


Glossaire

0, A, B, C, D, E, F,
G, H, I, J, K, L, M,
N, O, P, Q, R, S, T,
U, V, W, X, Y, Z


Partenaires

Annuaire Amiga

Amedia Computer

Relec

Hit Parade


Contact

David Brunet

Courriel

 


In pratica: installazione di Linux Debian Woody su AmigaOne
(Articolo scritto da Lionel Muller e estratto d'Amiga Power - Agosto 2006)


Nota: testo tradotto da Cristiano Cherchi.

Pre-requisiti
  • Un AmigaOne XE (non testato su AmigaOne SE o MicroA1).
  • AmigaOS 4.0 update 3 o 4.
  • Firmware U-Boot versione 1.1.1 del 3 Marzo 2005 (ultima versione pubblica).
  • SLB v2 versione 1.12, nell'archivio dell'aggiornamento di U-Boot.
  • Un harddisk da almeno 3 GB (il minimo per una migrazione verso Debain Sarge via rete).
  • Un lettore CDRom.
  • L'immagine ISO dell'installazione di Debian con kernel 2.4.26 disponibile sul sito di Ross Vumbacca (members.optusnet.com.au/amigaone).
  • Il CD di Debian Woody 3.0r1 per PowerPC (quello fornito con l'AmigaOne, ma la si può procurare da Ikarios per esempio).
In più, avrete bisogno di una certa conoscienza del vostro hardware: modello di scheda grafica, modello di scheda audio, modello di stampante, modello e frequenze orrizontali e verticali del vostro monitor.

Preliminari

Linux è complicato, ma rispetto ad altri sistemi operativi, bisogna apprendere alcune nozioni.

Nel nostro caso preciso, è il modo in cui Linux riconosce le interfaccie e le periferiche. La prima periferica del primo controller IDE è chiamata di default "hda", la seconda "hdb" e così di seguito fino a "hdd" (2 controller IDE = 4 periferiche). Nel caso di un controller IDE addizionale (Sil0680 per esempio), le periferiche diventano "hde", "hdf", "hdg" e "hdh". Nel caso di un controller SCSI, le periferiche sono chiamate "sda", "sdb", ecc. In seguito, ciascun harddisk può contenere più partizioni e la cifra 1 è attribuita alla prima partizione che diventa "hda1" per esempio, e così di seguito per tutte le seguenti ("hda2", "hda3", ecc).

Seconda cosa, contrariamente a AmigaOS, Linux fa la differenza tra i caratteri MAIUSCOLI e minuscoli quindi siate molto precisi quando scrivete dei testi.

Preparazione dell'Harddisk

Su AmigaOS 4, lanciate MediaToolBox e annullate tutte le partizioni del disco destinate a ricevere Linux. Salvate e riavviate la macchina (hard boot).

Commento 1: Questo passaggio non è obbligatorio, ma permette di ritrovarlo meglio in seguito.
Commento 2: Non vi occupate dell'AmigaOne booter, non serve che nel caso di una configurazione multi-sistema (che sarà trattato in un ulteriore articolo).

Installazione del sistema base

A. Avvio dell'installazione

Debian Woody sur AmigaOne

Riavviate la vostra macchina e interrompete l'avvio in modo da ritrovarvi in U-Boot. Inserite il CD contenente il kernel 2.4.26 (quello di Ross Vumbacca). Scrivete "ide reset", poi scrivete "diskboot 500000 2:0 1 ; bootm" per avviare dal lettore CDRom in master sul secondo controller Sil0680 (per maggiori spiegazioni guardate la documentazione di U-Boot disponibile nell'archivio del firmware).

Dopo qualche secondo, vi ritroverete su Linux in modalità console per avere su schermo l'avvio dell'installazione di Debian.

Scegliete la lingua (fr) poi Francese (Francia).

Si arriva nel menu principale d'installazione del sistema base e si vanno ad effettuare le diverse operazioni in ordine.

Debian Woody sur AmigaOne

Configurate la tastiera in azerty/fr-latin0 (con euro) e seguiti i passaggi in questo ordine.

B. Partizionamento dell'harddisk

Commento: Fate al minimo tre partizioni: la prima di scambio (o swap) che è fatta per la memoria paginata o virtuale, la PrePBoot che contiene il kernel per l'avvio e la root (simbolizzata da "/") che comprende l'alberizzazione (che potrebbe essere paragonata a SYS: su AmigaOS). Meglio sarebbe di piazzare lo swap all'inizio del disco o anche creare uno swap su ciascun harddisk (nel caso che avete più di un harddisk), per migliorare le prestazioni. In generale, bisogna contare il doppio delle dimensioni della vostra memoria con un massimo di 1 GB. Per esempio, ho 512 MB di memoria e il mio swap è di 1 GB.

Premente su "Alt+F2" poi "Invio" per attivare la console numero 2.

Scrivete "cfdisk /dev/hdc" se il disco dedicato a Linux si trova in master sul secondo controller IDE interno.

Commento: la navigazione si fa con i tasti alto/basso/destra/sinistro e il tasto Invio.

Se avete fatto la partizione come descritto nel punto A, la vostra tavola delle partizioni è vuota e cfdisk vi chiede "Do you wish to start with a zero stable ?" scrivete Y.

B1. Partizione di scambio (o swap)

Per creare una partizione di swap, piazzate il cursore su "NEW, PRIMARY" poi mettete le dimensioni in MegaByte (qui 1000 sono 1 GB di swap per 512 MB di memoria) e premente "Invio" poi "BEGINNING".

Commento: Il numero di partizioni primarie è limitato a 4 (è una limitazione di Linux, non di Amiga ;-)), sempre utile da sapere se decidete di installare più distribuzioni Linux su uno stesso disco.

Piazzate il cursore su "TYPE" e premente 82 (per un file system di swap) e "Invio".

Ritornando alla tavola delle partizioni, avete nientemeno che una partizione "hda1" di tipo swap da 1GB dall'inizio del disco.

Commento Per ora, niente è validato fino a che non posizionate il cursore su "ECRIRE", ma piuttosto che farlo tre volte (una volta per ogni partizione), dobbiamo creare tutte le partizioni e validarle alla fine.

B2. Partizione PrePBoot

Ripetete le stesse operazioni precedenti, ma con una partizione primaria ( o secondaria) di 15 MB e un "TYPE" di 41 (per un filesystem PrePBoot).

B3. Partizione di Root

Ripetete le stesse operazioni precedenti, ma con una partizione primaria (o secondaria) di più di 1 GB e un "TYPE" di 83 (per un file system Linux).

B4. Validazione

Debian Woody sur AmigaOne

Piazzate il cursore su "WRITE", scrivete "yes" per validare tutti i vostri cambiamenti. in seguito piazzate il cursore su "QUIT".

E' necessario riavviare l'installazione per rendere effettive le modifiche della tavola delle partizioni. Per questo ritornate sulla console 1 premendo "Alt+F1" poi "Invio". Scegliete nel menu "Ricominciare l'installazione" e rifate i passaggi di selezione lingua e tastiera.

C. Inizializzare e attivare una partizione di scambio

Confermate l'inizializzare /dev/hdc1 come swap, fate "NO" per la ricerca di blocchi difettosi (a meno che non utilizziate un vecchio harddisk) e confermate l'attivazione di questa partizione come /swap.

D. Inizializzare una partizione Linux

Scegliete "ext3" come filesytem, confermate di inizializzare /dev/hdc3 come Linux native, fate "NON" per la ricerca di blocchi difettosi (a meno che non usiate un vecchio harddisk) e confermate l'attivazione di questa partizione con filesytem di root.

E. Installare il core e i moduli

Selezionate "cdrom" come installazione, poi il vostro lettore (/dev/hd...). Per il percorso dell'archivio Debian, scegliete "LISTE" e validate il percorso di default.

F. Configurare i moduli dei driver hardware

Si tratta qui di configurare la scheda audio. Per una SoundBlaster Live!, piazzatevi in "Kernel/sound/pci/emu10k1" e selezionate "snd-emu10k1", confermate l'installazione del modulo nel core, non mettete nulla come argomento. Se tutto è andato come dovrebbe, su schermo appare "installazione avvenuta con successo" e vedrete un segno "+" davanti al moduli che state per installare. Rifate la stessa operazione in "kernel/sound/acore/oss" per il modulo snd-pcm-oss (notate in seguito che con il successo dell'installazione, viene anche installato il modulo snd-mixer-oss).

G. Configurare la rete

Niente panico qui, si tratta solo di reimpostare qualche parametro per la stabilità del sistema e la "vera" installazione della rete si farà una volta che il sistema sarà installato. Date un nome alla macchina (generalmente "aone" per essere originali), date "NO" alla configurazione automatica, lasciate l'indirizzo IP e la maschera di rete a default, lasciate la linea vuota per il gateway, il nome del dominio e i DNS.

H. Installare il sistema base

Selezionate "cdrom" come installazione, poi il vostro lettore (/dev/hd...). Inserite il CD Debian 30r1 Voody PowerPC Binary 1, lasciate il percorso a default dell'archivio (/instmnt).

I. Rendere il sistema avviabile

Confermate che la partizione di avvio è /dev/hdc2

J. Riavviare il sitema

Si arriva in fine alla fine della parte ed è sufficiente confermare per l'avvio automatico della macchina.

Installazione di Debian Woody

Come per l'installazione del sistema di base, interrompete il procedimento per ritrovarvi in U-Boot. Si tratta di avviare la partizione PrePBoot. Per fare questo, interrompete l'avvio di U-Boot e andate nella sezione "Boot Sequence". Selezionate "Linux boot". In "Boot arguments for Linux", scrivete:

root=/dev/hdc3 ide=nodma video=radeon:1024x768-8@70 l2cr=0x80000000

Commento: se avete un altra scheda grafica, rimpiazzate "radeon" con "aty128fb" (ATI Rage 128) o "tdfx" (Voodoo3/4/5). Per le altre schede basate sulle Radeon di ATI, togliete l'argomento "video". In "Linux boot options", sezione "Boot device", scrivete 2:2 (che è l'equivalente della partizione PrePBoot, seconda partizione del disco master sul secondo controller IDE interno) e nella sezione "Boot command", selezionate "IDE Disk Boot". Salvate e riavviate.

In U-Boot, scrivete "bootm" e normalmente, l'avvio partirà dalla vostra partizione Linux. Appare una schermata di benvenuto che vi guiderà nell'installazione di Woody.

Debian Woody sur AmigaOne

Time Zone Configuration:
"Is the hardware clock set to GMY?" <YES>
Selezionate Europa poi Parigi.

Password setup:
"Shall I enable md5 passwords?" <YES>
"Shall I enable shadow passwords"<YES>
"Enter a password for root" per esempio "toto"
"Re-enter a password to verify" riscrivete "toto"
"Shall I create a normal user account now?" <YES> mettete il vostro nome o cognome o quello che volete, poi il vostro nome completo al posto di Debian User.
Scrivete e riscrivete una password per l'utente, per esempio "me".

"Shall I remove the pmcia packages?" <YES>

"Do you want to use a PPP connection to install the sytem?" <NO>

Apt Configuration:
Apt è un programma chiave di Debian perchè permette di mantenere la vostra distribuzione aggiornata e in maniera relativamente comoda. Inserite il vostro CD di Debian Woody 3.0r1 per PowerPC nel vostro lettore CDRom. Scegliete "cdrom" come metodo di accesso ai pacchetti Debian, poi /dev/cdrom, il CD poi viene esaminato.
"Scan another CD?" <NO>
"Add another apt source?" <NO>

Use security updates from security.debian.org?" <NO>

Debian System Configuration:
"Run tasksel?" <YES>
Utilizzate i tasti di direzione per spostarvi e selezionate con la barra lo spazio "X Window system" e "desktop environment" poi <FINISH>
"Run dselect?" <NO>
"Do you want to continue?" <Y>

Premete <Entrée> alla domanda "please insert disk ..."
Premete <Entrée> al messaggio d'informazione "kernel link failure info"

Less Configuration:
"Add a mime handler for "application/*"?" <NO>

Locales Configuration:
Lasciate a default e <OK>

Mfs-common screen Configuration:
Premente <Entrée>

SSH Configuration:
"Allow SSH protocol 2 only?" <YES>
"Privilege separation ..." <OK>
"SUID root?" <YES>
"SSHD server?" <NO>

Psfontmgr Configuration:
"Do you have a PostScript Printer?" Rispondete secondo il modello della vostra stampate.
"Which papersize should be the default?" Selezionate A4

Gdm Configuration:
"Select the desired default display manager?" Selezionate "kdm".
In seguito premete per i tre schermi seguenti che vi danno delle informazioni su "restriced functions" "dpi settings" e "Kdm and TCP ports".

Mozilla-browser Configuration:
"Do you want FreeType2 support on Mozilla?" <YES>
"Sound daemon's dsp wrapper?" <AUTO>

Xserver-common Configuration: (la parte cruciale per la modalità grafica)
"Manage X server wrapper configuration file with debconf?" <YES>
"Manage XFree86 4.x server configuration file with debconf?" <YES>

- scheda grafica:
"Select the desired X server driver" Secondo la vostra scheda grafica, selezionate:
"ati per schede ATI Rage 128 o Radeon 7000-9000"
"tdfx per schede Voodoo 3/4/5"
"fbdev per tutte le altre schede come la mia Radeon 7500"
"Bus identifier for AGP" Lasciate a default (velocemente dovrebbe essere "PCI:1:0:0" per una scheda AGP)
"Use kernel framebuffer device interface?" <YES>

- tastiera:
"xkb rule" <xfree86>
"model" <pc105> per una tastiera PC
"layout" <fr>
"variant" <latino>
"options" lasciare vuoto.

- mouse:
"mouse port" </dev/psaux> poi <PS/2> o <imPS/2> per un mouse con rotella.

- monitor:
"Is your monitor an LCD device?" Rispondete in base al vostro hardware.

Se conosciete la frequenza di aggiornamento del vostro monitor, selezionate il modo <ADVANCED>, altrimenti il modo <SIMPLE>.

Il modo:
"Enter your monitor horrizontal sync range" Per esempio 28-50. "Enter your monitor's vertincal sync range" Per esempio 43-75.
Selezionate le risoluzioni che volete utilizzare tenendo a mente che il server X utilizzerà a default la risoluzione più elevata.
"Select your desired default color depth in bits" <24>

L'installazione di Debian Woody comincia realmente qui.

Debian Woody sur AmigaOne

Ad un certo momento, il sistema vi porrà delle domande:
"American or British dictionary for ispell" Lasciate le scelte di default
"errors were encountered during umpacking" Niente di grave, premete <Entrée>. "One or more packages failed to install, retry?" E' ancora normale, premente <NO>.
"Exim mail system" Per evitare di avere una configurazione tremante, scrivete "4" per "locale delivery" e scrivete il vostro nome utente per ricevere il messaggio dall'amministratore (root in Inglese).
"The options are then displayed. Type "5" and press <Enter> to bypass mail configuration at this time."

Ouf!

Finalmente se tutto è andato bene, arriverete alla schermata del Login (in modalità console):
"Login" scrivete "root" <Entrée> poi la password (attenzione alle maiuscole/minuscole) <Entrée>
Poi scrivete "startx" per avviare il server X.

Le prime scelte da fare (per root e utente):
  • Scegliere il paese.
  • Scegliere il comportamento, vi raccomando KDE.
  • Scegliere la quantià di effetti grafici (Eye Candy-o-meter) tenendo presente che più ne avete, meno il sistema è riattivo (sopratutto con ide=nodma :-)).
  • Scegliere il tema, qui ancora vi raccomando KDE.
Debian Woody sur AmigaOne

In seguito, bisogna perfezionare la configurazione via il "KDE control center" notando il comportamente del mouse che, a default, esegue le azioni in un solo clic (doppio clic su AmigaOS).

Debian Woody sur AmigaOne

Attenzione: per fermare o riavviare il sistema, usate sempre il pulsante K in basso a sinistra per chiudere la sessione (logout) e mai il pulsante ON/OFF del vostro computer pena la perdita della vostra partizione. Scegliete in seguito lo schermo di collegamento tabulazione "reboot" poi "reboot" o "shutdown".

Debian Woody sur AmigaOne

Debian Woody sur AmigaOne

Attenzione: possibilmente evitate di connettervi come amministratore (root) sopratutto nei primi tempi per non causare la distruzione del sistema e dover reinstallare tutto.


[Ritorno a inizio] / [Ritorno agli articoli]